THINK PINK EUROPE E RACE FOR THE CURE: INSIEME PER COMBATTERE IL CANCRO AL SENO

0
260

“Pensa in rosa” per combattere il tumore al seno: al via la maratona piu’ grande e partecipata al mondo.

Think Pink Europe e’ un’organizzazione senza scopo di lucro creata da cinque organizzazioni europee che combattono il cancro al seno: Belgio (Think-Pink), Bosnia-Erzegovina (Think Pink, “zajedno Smo jedno”), Grecia (Alma Zois), Italia (Susan. G Komen Italia), e Romania (Fundatia Renasterea). L’obiettivo principale dell’organizzazione e’ quello di migliorare la vita dei pazienti e delle loro famiglie, accelerare lo scambio di informazioni e le migliori pratiche in materia di assistenza sanitaria e di ricerca per colmare il divario sanitario tra i Paesi europei. Think Pink Europe unisce sotto lo stesso cielo “rosa” le organizzazioni e tutte le campagne volte alla sensibilizzazione e alla lotta contro il cancro al seno. Tra le iniziative Race for the Cure rappresenta l’evento piu’ grande e partecipato al mondo ed e’ promosso dall’organizzazione americana Susan G.Komen.

Tutto ha avuto inizio nel 1983 quando a Dallas si svolse la prima gara con una partecipazione di oltre 800 persone. Da quel momento ogni anno sono circa 1 milione le persone che si riuniscono in oltre 140 citta’ di tutto il mondo per celebrare la vita e correre insieme per la lotta contro il cancro al seno. L’unione fa la forza: un messaggio chiaro che conferma come la collaborazione negli anni abbia ridotto la mortalita’con la speranza che presto si arrivi ad soluzione per sconfiggere definitivamente il tumore alla mammella. Tante le tappe previste per Race for the Cure 2019: in Italia, che fino ad oggi hanno corso la storica maratona di 5km con la maglietta rosa oltre 1 milione di persone, da maggio a settembre si correra’ nelle vie di alcune citta’italiane come: Roma, Matera, Pescara, Bologna, Brescia. Sempre a settembre e per tutto il mese di ottobre tra le citta’ europee coinvolte nella manifestazione ci sono: Danzica, Bucarest, Atene, Bruxelles, Lussemburgo, San Pietroburgo, Belgrado.

E’ la citta’ di Roma la detentrice dello scetto per l’edizione, quella dello scorso anno, più partecipata al mondo con oltre 72.000 persone, tra le 130 organizzate dalla Komen in America, Europa, Asia e Africa. E sara’ proprio dalla Capitale che in occasione della sua 20esima edizione di Race for the Cure prendera’ il via, oggi 19 maggio la stagione 2019 dopo i quattro giorni – dal 16 al 19 maggio –  di salute, sport e solidarietà al Circo Massimo dove sono stati effettuati esami e controlli gratuiti. Prevenzione, solidarietà e benessere sono le parole d’ordine di Race For the Cure: musei gratuiti per i partecipanti, una mostra fotografica e 10mila medaglie in bronzo, sono tra le novità dell’edizione 2019. “Nel mondo oltre 2 milioni di donne si ammalano di tumore al seno ogni anno, solo in Italia circa 50mila. Ogni anno circa 600mila al mondo perdono questa battaglia, 12mila in Italia. È la malattia oncologica che si cura con più successo e in modo meno invasivo, ma c’è molto da fare affinchè il numero delle donne che non ce la fanno si azzeri il prima possibile”. Le parole di Riccardo Masetti, direttore del Centro integrato di Senologia del Policlinico Gemelli IRCCS di Roma e presidente della Susan G. Komen Italia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here